CALENDARIO

24/01/2023
Convegno online
24/01/2023 - Convegno online
Le opportunità del Metaverso per il Real Estate

Il prossimo passo della rivoluzione digitale sarà il metaverso, basato sulla condivisione sempre più avanzata fra mondo fisico e mondo digitale. Un’affermazione supportata dalla continuità e frequenza degli annunci relativi all’ingresso e agli investimenti di aziende e organizzazioni, pubbliche e private, nel metaverso.

Le aspettative che si sono create intorno ai mondi virtuali ricalcano in larga misura gli esordi di Internet, quando il potenziale della Rete era più intuito che compreso, ma avrebbe di fatto trasformato il nostro modo di vivere, lavorare e comunicare.

Di fatto, i metaversi si stanno diffondendo anche nel Real Estate. Nel retail la creazione di spazi commerciali nel mondo digitale consente di realizzare eventi e offrire esperienze impensabili nel mondo reale. Nel living, il metaverso consente di testare la domanda residenziale e trasformare le aspirazioni in realtà concrete. Nel terziario, la diffusione degli uffici virtuali abilita modelli collaborativi che riproducono e potenziano la realtà fisica e amplia ulteriormente l’offerta di servizi digitali di supporto al processo di vendita. Nella progettazione, la creazione di cantieri virtuali per i gemelli digitali dei nuovi building consente di ottimizzare i processi di costruzione e manutenzione.

Il convegno organizzato da Requadro approfondisce le possibili applicazioni e le prime esperienze del metaverso nei diversi segmenti del Real Estate, concentrandosi sull’integrazione di elementi esclusivi dello spazio digitale con il mondo reale, sulle opportunità del metaverso per dare slancio al ciclo immobiliare,  sui motivi e le modalità per acquistare, progettare e costruire spazi nel metaverso e sul funzionamento del diritto immobiliare nel cyberspazio.

31/01/2023
Convegno online
31/01/2023 - Convegno online
Build to Rent: investire nel residenziale in affitto

Crescono gli investimenti nel settore residenziale, trainati sia dal divario tra una domanda sempre più diversificata e un’offerta carente sia dall’instabilità economica, che favorisce investimenti difensivi e controciclici. Una tendenza che ha portato il settore living, nel 2021, a superare la quota del 30% degli investimenti immobiliari complessivi in Europa.

L’Italia non fa eccezione, e mostra una crescente concentrazione di progetti nel segmento del Build to Rent, alimentata dalla limitata disponibilità dello stock esistente. Una novità, in un Paese che si colloca ai primi posti per la frammentazione della proprietà immobiliare, che diversi operatori stanno cercando di sfruttare al fine di creare una nuova asset class in grado di offrire rendimenti più stabili sul lungo periodo e contribuire alla creazione di un’industria dei servizi di locazione. Il Build to Rent soddisfa, di fatto, una domanda espressa soprattutto da giovani professionisti che privilegiano la flessibilità del servizio rispetto alla stabilità di un investimento nelle loro scelte abitative.

Le priorità e i valori che favoriscono la domanda di case in locazione, le prime esperienze di affitto full digital ed easy rent, la definizione di formule contrattuali flessibili, l’ampliamento dei post rent services e le specificità del marketing degli affitti sono tra i temi approfonditi nel corso del convegno, che colloca l’analisi dei primi progetti concreti di Build to Rent nel più ampio contesto delle opportunità offerte dalla diversificazione della domanda residenziale agli operatori immobiliari.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, su questo sito utilizziamo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.
OK