CALENDARIO

30/09/2021
Convegno AGIDI online
30/09/2021 - Convegno AGIDI online
Investire in Data Center



L’accelerazione impressa dalla pandemia alla digitalizzazione alimenta la crescita esponenziale della domanda di data center: un’espansione che secondo stime recenti viene valutata in 71 miliardi di dollari, solo in Europa, nel quinquennio 2020-2024.

Un’asset class che offre opportunità di investimento uniche ma che presenta caratteristiche atipiche dal punto di vista immobiliare, con costi operativi, di costruzione e manutenzione pari a diversi multipli dei costi previsti, a titolo di esempio, per un immobile destinato a uffici. Anche sotto il profilo urbanistico, sebbene si trovino generalmente all’interno di aree a vocazione industriale, i data center non sono collocati all’interno di una specifica funzione, mentre progettazione e costruzione devono rispettare complessi standard tecnici e normativi elaborati da diverse organizzazioni internazionali.

Delineare un quadro di riferimento articolato ed esauriente su dimensione urbanistica e dinamiche finanziarie dei data center è l’obiettivo della seconda edizione del convegno AGIDI dedicato a questo nuovo prodotto immobiliare, che analizza inoltre gli aspetti relativi alla sostenibilità energetica, le ricadute degli edge data center sul mercato immobiliare, le specificità della due diligence tecnica e urbanistica e i vantaggi derivanti dalla riconversione di immobili abbandonati in data center.

07/10/2021
Convegno online
07/10/2021 - Convegno online
Gli affitti brevi tra mercato e futuro



Gli affitti brevi hanno registrato, a partire dal 2015, una straordinaria crescita di domanda e offerta, catalizzando l’interesse di proprietari, capitali e investitori e favorendo la nascita di numerose start-up innovative per la gestione del nuovo business, tra cui portali per la prenotazione e società specializzate in check in digitali, pulizia, manutenzione e tariffazione.
Un processo di espansione e industrializzazione bruscamente interrotto dalle restrizioni sanitarie che, come accaduto per altri segmenti dell’immobiliare, durante la pandemia ha accelerato e consolidato alcuni importanti mutamenti strutturali già in atto. Alla contrazione dell’offerta si è infatti accompagnata una significativa trasformazione della domanda, che da un lato privilegia oggi sicurezza e flessibilità, dall’altro esprime nuove esigenze legate alla diffusione dello smart working, con impatti importanti sia sulle destinazioni che sull’allungamento della stagione turistica.
La nuova iniziativa organizzata da Requadro analizza le strategie di rilancio del settore e il ruolo degli affitti brevi nel più ampio quadro della ripresa dei flussi turistici, le nuove dinamiche della domanda di residenzialità flessibile, l’evoluzione dei servizi di gestione professionale degli immobili e le opportunità dello smart holiday working per operatori, investitori ed Enti locali.

21/10/2021
Convegno online
21/10/2021 - Convegno online
Student Housing

Non c’è solo la strutturale dialettica tra una domanda crescente e un’offerta carente dietro la continua moltiplicazione di cantieri e aperture di residenze universitarie nel nostro Paese. Nell’attuale scenario, in cui il valore di un progetto immobiliare non è più definito esclusivamente in base a parametri economici, ma anche in funzione dell’impatto sociale che esercita sul territorio in cui si colloca, lo student housing si dimostra una leva fondamentale della riqualificazione urbana.

Anche le misure previste dal Recovery Plan in materia di studentati, tra cui fiscalità agevolata, partecipazione pubblica alla spesa e via libera agli impieghi alternativi degli spazi nei momenti di vacancy riconoscono lo straordinario contributo delle residenze per studenti alla trasformazione urbana.

La sesta edizione del convegno CDV analizza dinamiche immobiliari e finanziarie, strategie di investimento emergenti ed evoluzione dei format dello student housing collocandole nel più ampio scenario del governo del territorio allo scopo di definire il contributo degli studentati al ridisegno delle funzioni urbane e alla costruzione di città intelligenti, sostenibili e inclusive.

Lo sviluppo delle residenze universitarie nell’ambito del social housing, le opportunità derivanti dalla collaborazione tra soggetti pubblici e operatori privati, i criteri di dimensionamento delle strutture, gli investimenti ESG in student housing, l’approccio multidisciplinare alla progettazione e il ruolo di industrializzazione e specializzazione nello sviluppo di un modello italiano di student housing sono tra i temi affrontati da investitori, sviluppatori e gestori nel corso dell’iniziativa.

27/10/2021
Convegno AGIDI online
27/10/2021 - Convegno AGIDI online
UTP, NPL e Crediti Insoluti

L’allentamento delle misure di sostegno introdotte a seguito della crisi sanitaria e la riforma della giustizia, ineludibile in quanto condizione essenziale per accedere agli stanziamenti del PNRR, comportano una profonda revisione delle strategie e degli strumenti finora utilizzati per classificare e, soprattutto, gestire i crediti deteriorati. È infatti presumibile che le verifiche sui crediti in moratoria, imposte dalla European Banking Authority a partire dal 1° luglio, evidenzieranno una maggioranza di inadempienze probabili (UTP), che nelle banche italiane stanno superando le sofferenze (NPL) e che vanno finanziate e gestite in quanto crediti dovuti da aziende in attività.

La discontinuità derivante dall’impatto di riforma della giustizia e termine della moratoria sui crediti in sofferenza è il tema al centro dell’edizione 2021 del convegno AGIDI, che riunisce esperti, giuristi e operatori nell’individuazione di modelli e soluzioni per affrontare l’inevitabile aumento delle esposizioni deteriorate dei prossimi mesi.

Le nuove regole per la classificazione, la concessione della moratoria anche dopo la scadenza dei termini, i cambiamenti previsti per le procedure esecutive immobiliari e i vantaggi della vendita diretta sono tra i temi trattati durante l’incontro, che approfondisce inoltre gli effetti attesi dall’estensione dello strumento di garanzia, l’abbinamento della cartolarizzazione multi-originator con l’assegnazione dei rating per il rilascio della GACS e il ruolo dei fondi alternativi per la valorizzazione dei crediti.

Per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile, su questo sito utilizziamo dei cookie. Per maggiori informazioni clicca qui.
OK